Preparati con noi alla sfida dell’invio telematico dei corrispettivi

Dal 1° luglio 2019 sarà obbligatorio inviare telematicamente i corrispettivi giornalieri all’Agenzia delle Entrate, dotandosi di un registratore di cassa telematico o di server RT a seconda del numero di stampanti fiscali presenti nel punto vendita, che andranno a sostituire le stampanti e i misuratori fiscali ora in uso.

Noi siamo pronti per aiutarti nel passaggio dalla vecchia alla nuova procedura con i nostri software già aggiornati e interfacciati con i nuovi registratori telematici, aiutandoti a capire una normativa complessa e facilitandoti nella transizione alla nuova procedura.

Vediamo nel dettaglio i principali argomenti.

Normativa

La normativa disposta dalla Legge di Bilancio prevede che dal 1° luglio 2019 tutte le aziende con fatturato annuo uguale o maggiore ai 400.000 euro dovranno dotarsi di un registratore telematico che invii giornalmente il totale dei corrispettivi incassati all'Agenzia delle Entrate; dal 1° gennaio 2020 anche tutte le altre attività commerciali dovranno adeguarsi al nuovo regime.
La normativa prevede anche che per il cliente finale sia stampato un nuovo tipo di documento fiscale, il Documento Commerciale, al posto degli attuali scontrini e ricevute fiscali.

Cosa fare per adeguarsi

Le opzioni possibili sono 2:

  • munirsi di un registratore telematico che comunichi con l’Agenzia delle Entrate
  • se il modello lo consente aggiornare il misuratore fiscale e la stampante, attualmente in uso

Sarà inoltre necessario adeguare il software di emissione dei conti affinché si interfacci con i misuratori RT, stampi il nuovo documento commerciale che sostituisce scontrini e ricevute e, infine, permetta di monitorare che l’intero processo di invio si svolga correttamente.

Contributi

Dal momento che l’adeguamento alla normativa comporterà dei costi per l’esercente, lo Stato ha previsto dei bonus per l’acquisto o l’aggiornamento dei sistemi:

  • € 50 per l’adattamento del registratore già in possesso
  • 50% della spesa sostenuta fino a un massimo di € 250

Il bonus può essere richiesto per ogni apparecchio aggiornato o acquistato, quindi i numeri sopra citati sono da considerare per il singolo dispositivo.
I crediti potranno essere utilizzati in compensazione con l’F24 dalla prima liquidazione IVA successiva al mese in cui si è registrata la fattura (quindi dal 16 del mese successivo alla registrazione della fattura). La condizione essenziale per usufruire di questi bonus è che la fattura sia stata pagata con mezzi tracciabili.

Sanzioni

Oltre a bonus e contributi, sono naturalmente previste anche sanzioni per la mancata trasmissione telematica dei corrispettivi: queste variano da € 250 a € 2.000, mentre resta invariata l'eventuale sanzione per la mancata missione del documento commerciale di vendita che, ti ricordiamo, è pari al doppio dell'imposta non documentata e alla sospensione dell'autorizzazione all'esercizio o della licenza per un periodo da 3 a 30 giorni.

Come funziona l’invio telematico dei corrispettivi

Il registratore telematico registra tutti i documenti commerciali emessi durante la giornata e, al momento della chiusura giornaliera, genererà un file XML che sarà inviato via internet all’Agenzia delle Entrate.
Se l’invio telematico fallisse, ad esempio a causa di problemi di connessione, il registratore telematico tenterà nuovamente la trasmissione nei 5 giorni successivi, dopo di che sarà necessario utilizzare un altro dispositivo.

Installazione dell’RT

Una volta acquistato il nuovo registratore telematico o una volta aggiornato il misuratore in uso, sarà necessario:

  • registrarsi nel sito dell’Agenzia delle Entrate, nell’apposita sezione, compilando i campi richiesti;
  • far installare il registratore telematico da tecnici abilitati come quelli della nostra azienda;
  • far censire il registratore telematico in modo che si colleghi al sistema dell’Agenzia delle Entrate;
  • far attivare l’apparecchio che viene così abbinato alla partita IVA del commerciante;
  • far applicare il QR CODE fornito dall’Agenzia delle Entrate al registratore di cassa.

I nostri partner

Epson e NCR sono da sempre i nostri partner per i registratori di cassa, e continuano a esserlo anche per la “rivoluzione” telematica con alcuni nuovi modelli.
Per salvaguardare gli investimenti fatti in passato, invece, sono disponibili kit di aggiornamento solo per le apparecchiature più recenti.
I nostri tecnici specializzati sapranno indicarti l’opzione più adatta, anche in base alla longevità dell’apparecchio.